Art. 11 – Zona: Compiti
Al fine di attuare gli scopi previsti dallo Statuto la Zona:

  1. stimola ed offre strumenti alle comunità capi per realizzare il Progetto educativo, per confrontare e verificare l’azione educativa, per realizzare l’aggiornamento e la formazione dei soci adulti;
  2. contribuisce alla formazione ricorrente dei capi realizzando incontri per l’approfondimento di aspetti metodologici e attività per il tirocinio e la formazione dei soci adulti;
  3. valorizza e rilancia le esperienze realizzate nei Gruppi;
  4. promuove, qualora previsti dal Programma, attività ed incontri tra Unità e soci giovani, ferma restando la responsabilità educativa delle singole comunità capi.

 

La storia della Zona di Scorzè (da modificare/integrare)

La zona di Scorzè nasce dalla riorganizzazione generale di tutte le zone della regione Veneto operata nel 1994.

La vecchia zona di Castelfranco, che raccoglieva più di venti gruppi, viene divisa sostanzialmente in due: Castelfranco e Scorzè. Contemporaneamente i gruppi di Maerne e Spinea escono dalla zona di Mestre ed entrano in quella di Scorzè

Il nome della nuova zona vuole ricordare il gruppo storico che ha contribuito alla nascita di molti altri e la realtà territoriale geograficamente più centrale della zona.

La composizione dei 15 gruppi al momento della nascita della zona di Scorzè: Badoere, Gardigiano, Istrana, Maerne, Mirano 1, Mirano 2, Noale, Quinto, Rio San Martino, Robegano, Salzano, Scorzè, Spinea, Zero Branco, Zianigo.

1995: Nasce il primo progetto di zona. La tematica di fondo triennale è: identità, comunità, servizio.

1998:Con il convegno a Scorzè nasce il secondo progetto di zona per il triennio 1999-2002. Il titolo: LO SGUARDO CI ORIENTA E IL PASSO FA LA STORIA. La tematica di fondo: autentici e solidi… in una rete di relazioni… per essere presenza nella storia.

1999: Chiude ufficialmente il gruppo di Quinto di Treviso: i capi e il reparto entrano a far parte del gruppo di Rio San Martino, continuando a svolgere attività ancora nel territorio di Quinto. Oggi continuano la loro esperienza nel gruppo di ZeroBranco.

2000: Viene censito il nuovo gruppo del Graticolato Salese, comprendente le realtà territoriali e parrocchiali di Veternigo, S.Maria di Sala e Stigliano. I gruppi di Mirano 1 e Mirano 2 si fondono nel Mirano